Itinerari

L'isola di Sant'Antioco presenta una vegetazione tipicamente mediterranea e sia l'entroterra che le coste offrono un susseguirsi di vitigni, uliveti, piante di fico, orti e frutteti, a cui fanno da cornice i caratteristici fichi d'india selvatici, dai cui frutti si ricava un caratteristico liquore. Anche la ben più nota essenza di mirto nasce da una delle piante spontanee più diffuse sull'isola e, addentrandosi nelle campagne o in scogliera, ci si imbatte facilmente in altri esemplari tipici della macchia mediterranea, come il cisto, il lentischio, il corbezzolo, il ginepro e la palma nana europea, presente solo in questa zona d'Italia e ancora oggi utilizzata dalle casalinghe più attempate per confezionare caratteristiche scope da forno e da camino.

Chi ama il verde troverà interessante l'incontaminato entroterra dell'isola, che, soprattutto in primavera, offre radure e località collinose molto suggestive, coperte da lussureggianti manti di erba verde interrotti, di tanto in tanto, dalle bianche greggi al pascolo e dai variopinti colori dei fiori campestri. Molte zone di campagna sono fruibili anche in auto, ma non mancano interessanti percorsi alternativi anche per gli amanti del biking e del trekking a piedi o a cavallo.

Nelle zone meno urbanizzate dell'isola è usuale imbattersi in lepri, ricci e furetti selvatici che cingono furtivi i lati delle strade, mentre le zone più impervie rappresentano l'habitat ideale per volpi e cinghiali.

Di non poco rilievo la zona umida a ridosso dell'istmo, fervida colonia di innumerevoli specie di volatili acquatici. Fenicotteri, Cormorani, Aironi, Cavalieri d'Italia, Martin Pescatore e innumerevoli varietà di gabbiani sono solo alcuni degli uccelli presenti sull'isola che chi ama il birdwatching e l'ornitologia potrà apprezzare. Di difficile avvistamento, ma comunque presente nelle zone di scogliera, anche il raro Falco della Regina, solito nidificare negli strapiombi tra Cala Fico e Capo Sandalo, sulla vicina Isola di San Pietro.

Il fiore all'occhiello dell'Isola di Sant'Antioco resta comunque la fauna marina, che tutti gli amanti dello snorkeling e del diving potranno apprezzare avventurandosi negli anfratti più nascosti delle scogliere occidentali o prendendo il largo con un gommone alla volta dei mari d'altura a ridosso degli isolotti disabitati della Vacca e del Toro, a poche miglia da Sant'Antioco. Cernie, dentici, orate, razze, capponi, murene, ricci, crostacei, stelle marine e tutte le varietà di pesci che le vaste colonie di posidonie ospitano, sono solo alcune delle meraviglie che si possono ammirare armati di maschera, bombole o boccaglio. E per i più fortunati, sarà emozionante imbattersi, durante una gita in barca, anche in qualche simpatico delfino.

Per maggiori dettagli e prenotare un'escursione guidata, contattaci all'indirizzo mail: escursioni@turismosantantioco.it

Scopri i Percorsi e Località

Domus  de Janas
Complesso di Gruttiacqua
Tomba de -Giganti
Sa Perd'e s'Omini
Giomitri
Il Semaforo
Su Portu Sciusciau
Su Portu de su Trigu
Is Praneddas
Nuraghe Feminedda
Nuraghe S'ega de Marteddu
Nurage Antiogu Diana
Nurage Chirigu
Nurage Corongiu Murvonis